Il Giardino dei Giusti di Lugano: un percorso biografico

Conferenza di Pietro Montorfani

È rassicurante sapere che i documenti, testimoni della Storia grande o piccola che sia, siano conservati, curati e studiati da persone che svolgono il loro lavoro con passione e determinazione. Lavoro che richiede tempo, pazienza e competenza, e che diventa sempre più importante col passare del tempo, quando i testimoni diretti vengono a mancare.  

Pietro Montorfani racconterà di una bella storia svoltasi in tempi bui, venuta alla luce nell’ambito della realizzazione del Giardino dei Giusti a Lugano nella scorsa primavera. In particolare parlerà del carteggio tra i coniugi Carlo Sommaruga e Anna Maria Valagussa, che è tra le più commoventi testimonianze di quei mesi cruciali, grande esempio di generosità civile e passione familiare in cui si rispecchia la lunga tradizione umanitaria di Lugano e della Svizzera tutta. Parlerà inoltre di Guido Rivoir, impegnato per i profughi della dittatura cilena negli anni Settanta del Novecento e della loro accoglienza nel Cantone Ticino, così come di Francesco Alberti, giornalista impegnato strenuamente nella denuncia del nazifascismo.

Pietro Montorfani, Responsabile dell’Archivio storico della Città di Lugano. Nato a Bellinzona nel 1980, è dottore di ricerca in Scienze storiche e letterarie presso l’Università Cattolica di Milano, dove ha tenuto seminari di Letteratura italiana del Rinascimento e di Storia della critica letteraria. Ha soggiornato in atenei stranieri (University of Mary Washington, Katholische Universität Eichstätt) e ha pubblicato saggi di argomento storico e letterario. Con la raccolta di poesie Di là non ancora (Moretti & VItali) ha vinto il Premio Carducci e il Premio Schiller Incoraggiamento nel 2012. Dal 2016 è responsabile dell’Archivio storico della Città di Lugano. Dirige la rivista Cenobio.

Programmazione
L'evento è terminato

Eventi passati
Prezzo
Evento Gratuito
Organizzatori

Associazione Amicizia Ebraico-Cristiana

via Landriani 10, Lugano

+41 (0)79 685 80 22

aectic@gmail.com

Aggiornamenti Coronavirus

Le ultime informazioni e le misure di sostegno della Città