Offside

Rassegna Girogirotondo

Quando e Dove

Prezzo

CHF 10.-
CHF 8.- ridotto
Studenti gratuito

Promotori

LuganoCinema93
6900 Lugano
[email protected]
www.luganocinema93.ch

Extra

Links

Regia Jafar Panahi

Iran | 2006 | 93' | v.o. iraniano; st. italiano

con Sima Mobarak Shahi, Safar Samandar, Shayesteh Irani, Ida Sadeghi, Golnaz Farmani

Essere donna in Iran? Difficile come andare a una partita di calcio! Il regista iraniano Jafar Panahi torna a riflettere sulla condizione femminile nel suo Paese. E questa volta, diversamente che nel precedente Il cerchio, lo fa nascondendo la drammaticità della situazione dietro ai toni della commedia.
Cinque giovani donne si ritrovano prigioniere della polizia all’interno dello stadio per avere tentato, travestite da uomo, di entrare alla partita per la qualificazione dell’Iran ai mondiali del 2006. Ma alle tifose la legge non permette di condividere il calcio dal vivo con gli uomini, perché potrebbero essere turbate dal loro linguaggio. Così il film si svolge fra situazioni per noi assurde: la “tortura” sulle ragazze costrette a seguire la partita attraverso i cori del pubblico ma senza vederla, i trucchi per conquistarsi un posto sugli spalti, l’euforia della vittoria. Ma l’amaro resta in bocca ugualmente. (Francesca Feletti).