Nuova stagione di musica classica al LAC

Il 12 settembre si apre la nuova stagione di musica classica al LAC: un programma firmato dal direttore Etienne Reymond che prevede oltre cinquanta appuntamenti tra concerti sinfonici, da camera, recital, rassegne dedicate, incontri di approfondimento e musica contemporanea.
11 Giugno 2024
di Silvia Onorato
Salva nei preferiti
Salvato

Condividi:

2025_05_25_Orchestre_Suisse_Romande_Gatti_Tetzlaff

È con un viaggio nella storia della musica dal 1600 ai nostri giorni che Étienne Reymond conclude i suoi dieci anni di direzione artistica della Festival LuganoMusica, che da settembre 2024 confluisce nel LAC come rassegna di musica classica.
Ospiti di quest’anno saranno grandi direttori e grandi orchestre Daniele Gatti guida l’Orchestre de la Suisse Romande, Iván Fischer la Budapest Festival Orchestra con Kirill Gerstein, Rouvali la Philarmonia London, Järvi la Tonhalle Orchester Zürich, Lahav Shani la Israel Philarmonic Orchestra. Saranno ospiti di récital e concerti di musica cameristica interpreti come il trombonista Mike Svoboda, il fisarmonicista Stefan Hussong, la pianista Beatrice Rana, la violinista e violista Janine Jansen, il contrabbassista Dominik Wagner, la pianista Lauma Skride, il violinista Kavakos, il pianista Enrico Pace. Tornano inoltre a Lugano Gautier Capuçon, Santtu-Matias Rouvali, Luca Pianca e Alexandre Tharaud; nuovi arrivi sul palco del LAC sono invece artisti del calibro di Kirill Gerstein, Nikolaj Luganskij, Christian Tetzlaff e i Wiener Sängerknaben.
L’anno sarà costellato di celebrazioni di importanti ricorrenze, come i 150 anni dalla nascita di Maurice Ravel, i 100 anni dalla nascita di Luciano Berio e le 80 candeline della pianista portoghese Maria João Pires – compositori e interprete a cui verranno dedicati concerti durante la stagione.  Anche quest’anno un weekend sarà dedicato al Quartetto d’archi, formazione musicale che dal Settecento in poi ha ispirato le sperimentazioni di molti compositori, da Beethoven a Houben; a suonare a Lugano torneranno il Jack Quartet, il Carmina Quartett e il Quatuor Modigliani. Tornano gli appuntamenti con il LuganoMusica Ensemble, laboratorio musicale nato in seno a LuganoMusica che trae la sua forza dall’unione di docenti del Conservatorio e musicisti dell’Orchestra della Svizzera Italiana. Spazio alla musica contemporanea con le rassegne EAR, Electro Acoustic Room ed Early Night Modern: cinque concerti di musica elettronica, elettroacustica e di esperienza dell’ascolto, la prima; sette appuntamenti tra concerti e installazioni artistiche, un connubio di musica, luce, danza e movimento, la seconda.
Il cartellone di concerti è incorniciato da cicli di conferenze e approfondimenti musicali: quattro incontri saranno dedicati ai grandi direttori d’orchestra che hanno instaurato un legame con la Svizzera, mentre cinque conferenze permetteranno di aprire finestre sulla Prima sinfonia di Mahler, ma anche sul centenario della scomparsa di Puccini e sul 150° anniversario dalla nascita di Ravel. Come da tradizione, non mancheranno le chiacchiere musicali prima dei concerti: occasioni per essere guidati all’ascolto in un clima leggero e informale.

La nuova stagione della Musica classica al LAC viene inaugurata l’12.09 con il concerto della Tonhalle Orchester Zürich diretto da Paavo Järvi con il violoncellista Sheku Kanneh-Mason.
Étienne Reymond presenterà la nuova stagione il 25.06 nella Hall del LAC.
Maggiori informazioni: luganomusica.ch

Articoli più letti