Arte

Cambia categoria:
Oggi conosceremo Yari Copt, giovane artista dalle mille risorse. Volto conosciuto e rispettato dai giovani luganesi, è un viaggiatore a tutti gli effetti: sia mentalmente che fisicamente. Un vero e proprio artista alla continua ricerca di nuovi stimoli per sé stesso e anche per gli altri. Cosa fa Yari nella vita? Andiamo a scoprirlo insieme!
12 Ottobre 2021
di Vittoria Venturini
Marco Scorti, artista luganese classe 1987, attualmente vive nel canton Vaud e lavora tra la sua città d’origine e Ginevra, luogo in cui si è laureato presso l’Haute École d’Art et Design (HEAD) nel 2013. La sua passione e il suo talento hanno riscosso così tanto successo che è stato incluso tra i dieci artisti svizzeri con meno di trent’anni, ricevendo nel 2014 il Premio Kiefer-Hablitzel e nel 2016 il Premio Culturale Manor.
5 Ottobre 2021
di Silvia Onorato
Il MUSEC ospita l’esposizione temporanea dei quattro fotografi under 36 premiati al concorso Unpublished Photo 2021. 24 stampe di grande formato per un viaggio inedito tra culture e tematiche diverse.
30 Settembre 2021
di Silvia Onorato
Nel 1971 moriva a Brè Wilhelm Schmid, pittore argoviese esponente della Nuova Oggettività che ha lasciato in eredità alla Città di Lugano la sua casa-museo, insieme a numerose opere d’arte e parte della biblioteca. Un nuovo allestimento e una serie di eventi lo ricordano a 50 anni dalla morte.
23 Settembre 2021
di Silvia Onorato
Gabriela Maria Müller, classe 1963, vive e lavora a Pura, in Ticino. È un’artista attiva a livello nazionale e internazionale che, dal 2006, è stata membro di Visarte, Associazione Svizzera delle Arti Visive. Nel 2019 conseguì un risultato importante e memorabile, aggiudicandosi il Premio Artisti Bally, istituito dalla Fondazione Bally.
21 Settembre 2021
di Vittoria Venturini
Presentato il programma della stagione 2021/2022 al LAC, una ricca rassegna tra tradizione e sperimentazione, modulata dal Direttore artistico Carmelo Rifici con l’intento di rispondere al “desiderio di arte, di bellezza, di poesia”.
16 Settembre 2021
di Silvia Onorato
Giovanni Frondoni, giovane ragazzo ticinese nato nel 1995, ha sempre sviluppato un forte interesse verso la fotografia. Lo scatto di immagini non solo rappresenta per lui una passione, ma è sinonimo di momenti passati a contatto con la natura; un modo concreto per ritrovare se stesso. Dopo aver concluso gli studi a Lugano, ha seguito la sua vocazione e ha iniziato a fare ciò che più lo emoziona. Da qualche anno, alla fotografia, ha accostato anche la professione di videomaker.
14 Settembre 2021
di Vittoria Venturini